Singletrack de l’infernet 2018

Singletrack de l’infernet 2018 (da Monginevro)

A 1 anno di distanza ritorniamo a percorrere il singletrack de l’Infernet… Giusto per rinfrescarci la memoria stiamo parlando di un trail
classificato come nero da FFC-VTT, che dalla zona del fort du Gondrand (Monginevro) scende con piu’ o meno stretti tornanti verso Briancon.
Lo scorso anno, con la Specy da appena 1 settimana, il suddetto trail si era rivelato parecchio ostico su molti tornantini .

STavolta non sono sola, ma in compagnia di Angela delle #ragazzefreeride , con cui ho gia’ avuto occasione di condividere alcuni splendidi giri in Liguria ūüėČ

Per rendere la salita piu’ accettabile partiamo da Monginevro. Da qua in un paio d’ore maciniamo circa 650 d+ , fino al fort du Gondrand, ¬†da cui devieremo per l’infernet.

gondrand 1

Come da ricordi, si inizia con un lungo e veloce attraversamento di ghiaioni in mezzacosta. Poi la musica cambia completamente, ed eccoci¬†entrare nel famoso singletrack. Il sentiero si snoda serpeggiando nei boschi, con un infinita’ di curve di diverso raggio intervallate¬†da qualche sezione piu’ flow.

ghìaìonì

curvaaaa

flow...
Stavolta, sara’ per la presenza di Angela che ha fatto sempre da apripista, le difficolta‘, pur essendo presenti, non sembrano essere¬†cosi insormontabili, e il lungo trail scorre alla grande sotto le nostre ruote, impegnandoci quanto basta e regalandoci grande gioia e soddisfazione ad ogni tornante chiuso.
Anche in questo caso il video √® piu’ eloquente di 1000 parole ….


Come tutte le cose belle anche questo trail ha un lieto fine … o quasi … La partenza da Monginevro ci ha scontato 500 mt di dislivello sul giro fatto da briancon e 300 sulla prima salita … ma comunque abbiamo perso 300 mt nei confronti di Monginevro, e dunque ci tocca¬†un’ultimo, apparentemente eterno sforzo per risalire, inseguite dalle nuvole sempre piu’ nere …

Scampiamo il temporale e concludiamo con birretta di rito e caffè (inastpettataamente italianissimo e ottimo) .

Sintetizzando, la partenza dal Mongi permette fondamentalmente di arrivare sul lungo trail piu’ lucidi rispetto alla salita da briancon effettuata lo scorso anno. Certo risalire non √® stata – almeno per me una passeggiata di salute, ma senza dubbio meglio questa versione che non quella da 1200 d+ e 14 km di interminabile salita.
Non posso non essere super soddisfatta dei progressi fatti nello stretto. Ben inteso che le “condizioni al contorno”, ovvero compangia super, terreno,
sentiero mai pericoloso hanno fatto la loro, ma le curve le abbiamo fatte io e la biciona verdina …

Un grandissimo ringraziamento va ad Angela, super Ragazza Freeride senza paura, che ha condiviso com me questo giro ed √® coraggiosamente sempre stata avanti . Speriamo di ritrovarci presto sui trail ūüėČ

Traccia versione Monginevro

MTB: Torriglia enduro

Torriglia enduro Bull Park

Continuiamo la serie “posti improbabili“. Stavolta siamo nell’entroterra Ligure, a meno di 30 km da Genova, in un paesino arroccato¬†sui bricchi chiamato Torriglia. Siamo poco sotto i 1000 mt slm e fa freddo, il termomentro del qubo segna 13 gradi. Bello sbalzo dai 25¬†del giorno precedente. Il cielo √® coperto anche se saltariamente si intravede qualche piccolo squarcio di sereno , insomma, la situazione¬†meteo indurrebbe la maggior parte degli esseri umani normali a tapparsi in casa. Ma essere biker √® qualcosa di diverso, questo sport¬†ti puo’ portare a raggiungere angoli sperduti fuori dalle abituali rotte turistiche pur di pedalare in un nuovo posto. Se poi c’√®¬†la compagnia delle #RagazzeFreeride Angela e Sara i km sono piu’ che giustificati, e malgrado le minacce dal cielo sono sicura che ci sara’¬†da divertirsi. Con noi c’√® anche Massimo, elettrico con una KTM motorizzata bosh. Un caff√® e si parte …. dolcemente si sale su asfalto prima,
poi due belle rampe e poi un bel mix di pedalato (piu’ o meno visto il viscidume) e spingismo. Arriviamo alla prima breve ma simpatica
discesetta, poi si risale su un mezzacosta che fa parte dell’Alta Via Ligure. Lungo questo tratto ci fermiamo piu’ volte ad ammirare¬†il panorama… malgrado il tempo la vista tra monti e mare in lontananza √® notevole spaziando fino al promontorio di Portofino e a Sestri¬†Levante. Ancora uno sforzo e si raggiunge uno slargo su asfalto, da cui inizia il collegamento per i trail veri e propri. Anche da qua¬†la vista √® da non perdere.

chiesa mare e monti mare e monti1 mare e monti 3 io ragazze freeride

Si entra quindi nel bosco di castagni che ospita il “Bull Park“. Ci troviamo dunque in una location con trails costruiti ad-hoc per la¬†MTB.Nell’ordine percorreremo Toro1, Toro2 e Toro che corre. La prima parte, con curve spondate abbastanza strette ma molto divertenti, √®¬†comune a tutti i trails. Toro 1 parte con una linea di salti, ben fatti e tutti fattibili .. Anche Sara con la sua Slayer (stretta¬†parente della mia Slayerina) ci fa vedere che le ruote da 26′ ancora si difendono.

toro jump

Il sentiero si fa poi piu’ tecnico con alcuni ripidoni¬†viscidi che mi creano qualche difficolta’. Nulla di difficile se il terreno fosse stato secco. Risaliamo su asfalto per andare a¬†fare Toro2. Questo √® un po’ piu’ lungo e flow, con terreno perfetto. Ricorda un po’ un mix tra la Pecora alta e il cinghiale di Formello,¬†per chi conosce la location. Dinuovo risalita su asfalto, e stavolta facciamo Toro che Corre, il piu’ tecnico dei 3, con ripidi¬†e curve a gomito che mettono alla prova tutti. Chi prima o chi dopo in qualche punto del sentiero √® andata/o giu’… complice anche il¬†terreno non ottimale.

up up2

top2 top3

Purtoppo come sempre le cose belle hanno un termine … e anche le gambe iniziano a dare segni di cedimento. Ci aspetta ancora qualche¬†km di asfalto per tornare nel centro abitato che fortunatamente scorrono abbastanza facilmente. Come in tutti questi casi non puo’ mancare¬†la birra di fine giro … In conclusione …. il meteo per fortuna ha tenuto, permettendomi di scoprire una nuova location gia’ in quota¬†(i trail si sviluppano tra i 1000 e i 1200 slm) che puo’ essere un opzione per sfuggire al caldo in caso mi ritrovassi d’estate in zona.
I trail sono ottimamente costruiti, meno tecnici se confrontati allo standard ligure ma non per questo meno divertenti. La risalita su¬†asfalto √® pallosa ma umana , certo √® che questo tipo di situazioni ben si prestano ai “criceti elettrici” o al meccanizzare con i furgoni.
D’altra parte, la MTB puo’ portare un minimo di turismo e far lavorare gli esercenti di location ben fuori dalle rotte standard.
Ultimo ma non meno importante la compagnia: #RagazzeFreeride √® una stupenda realta’ che unisce donne con questa anomala passione a due ruote.
Girare e potersi confrontare con Angela e Sara porta il divertimento ad un’altro livello. Anche la presenza di Massimo, malgrado elettrico,
ha dimostrato che con un po’ di buona volonta’ e spirito di adattamento la convivenza in certi spot √® applicabile. Purtoppo non tutti¬†la pensano cosi’ ….

Speriamo di tornare presto nell’#universoparallelo. Adesso ahim√® si riparte verso sud

Relive

Relive ‘Torriglia’

Traccia
GPSies - Torriglia



MTB: Genova Righi – atto 2¬į

Genova – Righi – Atto secondo

Uscire di casa in bici, arrivare alla stazione, prendere il treno per Genova Principe e trovare un’amica biker che ti aspetta.¬†In pratica il mondo dei sogni, l’universo parallelo chiamato Liguria dove molto √® misura di biker. Scesa dal treno incontro subito¬†Laura, un’altra delle #ragazzefreeride con cui saliremo a Righi con la funicolare e da li iniziera’ il gliro. Stesso iter seguito¬†nella prima esperienza di un mesetto fa con Angela, ma stavolta la strada √® un po’ diversa. Raggiungiamo in breve un forte, aperto¬†in occasione di un evento MTB con tanto di pump track all’interno. C’√® anche la possibilita’ (teorica) di testare alcune ebike, ma¬†l’attesa rischia di essere troppo lunga, inoltre non amo fare test di questo tipo su terreni che non conosco.

righi 1 righi 2

Ci uniamo ad un gruppo eterogeneo (comprensivo di elettrici) di maschietti e iniziamo il giro. Subito a sorpresa un bresissimo¬†ma divertente singletrack tutto curve, poi si pedala, piu’ o meno agevolmente su un panoramico mezzacosta. Da qua arriviamo al primo¬†trail, il Maggiolino, gia’ fatto nel precedente giro. Ma stavolta vi ci porto proprio grazie all’action cam:

Il trail √® mediamente flow con una sezione tecnica abbastanza ripida e insidiosa, complice anche il terreno molto secco, ma si fa¬†senza intoppi. Rientriamo poi su una strada sterrata molto frequentata da pedoni. Risaliamo al forte, dove incrociamo Silvia e India, gi√† conosciute al giro della 24h, in attesa di testare un ebike (chissa’ come sara’ andata …) .
Il tempo si guasta un pelo, i tempi di attesa non sono chiari e io e Laura ripartiamo. Si unisce Monica, super endurista con esperienza
agonistica. Dunque subito giu’ per i trail, il primo si chiama Bruco, seguito da Artu‘. Tutto techical flow molto da guidare, su¬†un buon terreno. Insomma cose che a me e alla mia specy piacciono. Risaliamo e facciamo subito un’altro trail, forse il piu’ flow del¬†giorno, si chiama le Frecce. Da li dinuovo asfalto, e stavolta ci fermiamo per una pausa comprensiva della dovuta birra.
Un’ultima run sulle Frecce, un’ultimo sterrato e poi l’asfalto ci ricondurra’ in centro di Genova.
Ne approfittiamo per un breve giro per le vie principali della citta’, che in questo periodo √® addobbata di ombrelli colorati in¬†occaione dell’evento fieristico euroflora.

kiaz & laura

Concludendo, la fortuna di avere trails di un certo livello dietro casa non è cosa da poco, e non lo è nemmeno il poter raggiungere facilmente
svariati “spot” senza usare la macchina. Il genere prevalmente √® come detto il flow a tratti tecnico, che richiede sempre un po’ di attenzione. Il terreno ligure aiuta, avere dislivelli di 500 e piu’ mt a ridosso del mare e a ridosso di un capologo di regione non √® cosa che capita ovunque. Ma ormai lo abbiamo capito. Per la MTB (e non solo) questa regione con cui ho comunque un certo legame non ha uguali …
Il prossimo step ci portera’ invece nell’entroterra …. Stay tuned ….

Relive ‘Genova righi 2’

Traccia GPX :
GPSies - Genova Righi

MTB: Finale Ligure 24h con le #RagazzeFreeride

Finale Ligure 24h con le #RagazzeFreeride

Dimentichiamoci per un giorno di tutto quello che √® la routine, anche quella routine legata alla mtb. Dimentichiamoci di Formello, dei giri in solitaria o della non sempre semplice convivenza con gli elettrici. Siamo dinuovo in zona Finale Ligure, e stavolta io e la¬†mia Specy siamo in compagnia delle Ragazze Freeride. Sei donne in bici, un miracolo potrei dire !! Sara, Angela, Silvia, India , Manuela e la sottoscritta … queste ragazze sono qua per provare il giro della 24 ore di Finale, storica gara endurance a squadre in cui si deve percorrere un anello a turno lungo ben 24 ore … niente male !! Pur non conoscendoci il feeling con il gruppo √® subito ottimo, e dopo un caffe’ si inizia a pedalare .
Il tracciato, almeno sulla carta non √® propriamente enduro, si tratta di un anello in stile XCO (cross country olimpico) di circa 10km,¬†in cui ci sono molte sezioni da pedalare ma anche una buona parte di divertenti discese come vedremo in seguito. Il livello in discesa √® di fattibilita’ anche con un frontino (a patto di saperlo portare, perch√® cmq siamo in liguria e pietre ed ostacoli non mancano) , mentre le salite sono spesso tecniche, richiedono sia gamba che capacita’ o, in alternativa, una bella e-bike.

Il percorso parte dall’altopiano delle Maine, a cavallo tra Spotorno e Finale Ligure. Si inizia con un singletrack saliscendi, da pedalare che spezza molto, con molti cambi e sprint in salita. Si capisce subito che non √® il classico giro enduro in cui in qualche modo si sale e¬†poi si scende, almeno in una prima fase. Dopo un po’ di questi saliscendi un po’ troppo da frontino o elettrica per i miei gusti,

24h 1 24h 2 24h 3

Arriviamo ad un bel mezzacosta panoramico, e quindi una prima discesa un po’ piu’ lunghetta. Il trail si lascia guidare, presenta qualche piccolo ostacolo ma #nientedidifficile , solo tanto divertimento e una bella vista a picco sul mare.
Un’altra tratta mezzacosta super panoramica, foto di gruppo e davvero tanto divertimento e bella compagnia. Non posso non osservarela Slayer di Sara, “gemella diversa” della mia #Slayerina … peccato che la modifica monocorona la rendano poco pedalabile a differenza¬†della mia. Resta sempre la mia “bici del cuore”, quella che mi ha fatto entrare in questo mondo magico … certo ora con la Specy √®
altra cosa … ma #Slayerina √® sempre li …

gruppo rayazzefreeride

slayer sara

specy 24h vs noli

Il giro continua, tra tratte panoramiche, flow, e “spingismo” per chi come me in salita tecnica ha problemi sia fisici che di rapporti che di geometrie …ma tutto sempre nel segno del divertimento e della condivisione di tutto quello che di positivo la MTB puo’ dare … fino ad arrivare ad un ultima salita a spingismo, che conduce al premio finale: il TOBOGA, una tratta super flow con sponde GIGANTI … una di quelle cose che immaginavi esistessero solo nei video …. roba da giostra, e quindi criceto mode on, si torna su a ripetere le ultime enormi sponde paraboliche di questo trail indescrivibile per il godimento che trasmette. Strettamente consigliato a tutti, dalla bmx all’elettrica. Tornerei di corsa solo per girare su questa sezione.

birra

Immancabile la birra di fine giro … e tanto casino in compagnia. Non c’√® nulla di piu’ bello che confrontarsi, ¬†con le altre #ragazzeFreeride su argomenti tecnici che possono spaziare dalla sella alla scelta dei rapporti, cose che indubbiamente
sono un po’ differenti tra i due sessi …

Che dire … un universo parallelo. L’enduro al femminile esiste. Non sono sola nella galassia, lo sono solo nel mio attuale pianeta.
Lo so, #noneunosportdafemminucce .. ma a noi piace cosi’. Finalmente posso parlare al plurale. Grazie di eistere #RagazzeFreeride ,¬†tornero’ al piu’ presto a trovarvi , nel frattempo torno alla mio mondo reale, girando sui flow trails di Formello e rendendo disponible¬†#slayerina a chi volesse avvicinarsi a questo sport, che non √® solo fatto di sfide e tecnica, ma √® anche un bellissimo modo per¬†stare all’aria aperta e vedere posti nuovi ūüôā

A presto ragazze !!!

Traccia GPX tnx to India 24hfinal3-93077-data.gpx