MTB: Sansicario – Champlas Seguin – Soleil Boeuf – bikepark

Secondo e purtroppo ultimo giorno in alta Valle. Il tempo fortunatamente regge, anche se la notte ha piovuto e questo condizionera’ la scelta del giro.  Tempo a disposizione piuttosto limitato in quanto dopo pranzo tocchera’ ripartire …. Dopo un po’ di ragionamenti  e consulti di cartine e tracce, decido di fare, con una variante piu’ sicura, un giro che la scorsa estate mi aveva in fondo lasciato un ricordo positivo. E’ un anello poco frequentato, con partenza da San Sicario, primo traverso verso Champlas Seguin e poi  salita abbastanza aggressiva in direzione Fraiteve, che non percorrero’ tutta ma mi limitero’ ad arrivare al collegamento per
Soleil Boef, area di arrvo della prima trance di impianti. Da qua inizia quel che una volta era l’unico trail del bikepark di  San Sicario: sulla carta un divertentissimo singletrack in gran parte naturale dove il flow la fa da padrone e i pochi passaggi un po’ piu’ tecnici sono inseriti molto bene.
La gita purtroppo inizia male. La gomma posteriore di #Slayerina e’ a terra. Si tratta di un pneumatico latticizzato, tubeless home
made. Non ho liquido anti-foratura, provo invano con il Fast. Niente da fare, la bomboletta sputa fuori il contenuto ovunque tranne che nello pneumatico e non riesce a gonfiare la gomma. Non resta che passare ai vecchi metodi: mettiamo una bella camera d’aria
e via, si parte, pronti a salire.

foratura champlas

Una bella traversata in un fresco bosco e poi iniziano le rampe, che pian piano con il 36 riesco a superare in maniera quasi completa.
Solo in 2 punti davvero tosti ho dovuto percorrere qualche metro a spinta. Ricordo che lo scorso anno i metri a spinta sono stati molti di piu’.

chalmettes

slayernarcisi pozza champlas sestrieres
Raggiunto Soleil Boeuf inizia il singletrack, che purtroppo pare presto perdersi nel nulla. Fortuna che si intravede qualche traccia tra l’erba, e riesco a ritrovare il passaggio, che pero’ piu’ di una volta risulta ostruito da alberi caduti, o da rami che rischiano di infilarsi nelle ruote e che comunque rallentano la corsa. Un vero peccato, perche’ il trail in questione e’ veramente divertente e basterebbe davvero poco a liberarlo almeno dei rami e a ricongiungere le parti mancanti. Su un passaggio un pelo tecnico ho dovuto levare i rami a mano per poter scendere in sicurezza.

finale

Spiace che anche se non servito piu’ dalla seggiovia stia messo cosi’ male. Certo e’ in una zona un po’ fine a se stessa e non perfettamentente integrabile in altri giri piu’ lunghi, ma credo che potrebbe essere oggetto di interesse per chi ha una bici elettrica e di conseguenza potrebbe ripercorrerlo piu’ di una volta anche senza risalita meccanizzata.

Qua di seguito il video realizzato con relive , che ben rende l’idea del percorso ….

E la rispettiva traccia GPS GPX  per chi si trovasse in zona e volesse ripercorrerlo.

Resta ad ora un divertente trail servito da una salita non facilissima ma panoramica e con fondo buono, e verrebbe voglia di  armarsi di rastrello e tronchesine e dargli una ripulita e renderlo piu’ agevole ….



Big Bike Sale - 468x60

Si conclude cosi’ questo breve weekend o meglio anticipo d’estate nella mia Valle, sperando presto di tornare a girare in location
dove non e’ solo la tecnicita’ del trail che fa la differenza, ma anche tutto quello che sta attorno ….


Un pensiero riguardo “MTB: Sansicario – Champlas Seguin – Soleil Boeuf – bikepark”

I commenti sono chiusi